Budapest 2.0

Budapest è una città creativa, non soltanto un vivace luogo di arte e moda. I gastronomi reinterpretano i piatti classici ungheresi per il pubblico internazionale del XXI° secolo, i locali stanno ridefinendo e riqualificando il loro ambiente per dare prospettive di vita completamente nuove e istituzioni secolari come gli storici bagni termali sono rimaste importanti spalancando le porte ai nottambuli. Votato "Miglior Bar del Mondo" dai lettori della Lonely Planet nel 2012, l'A38 è stato usato come barcone ucraino, ma è stato riproposto come sede di concerti. Per sperimentare il flusso creativo salite su un Segway, su una Fiat trasformata in risciò, o su un beer bike e via verso gli innumerevoli pub in rovina, enoteche e gastrobar.

Budapest è una città piccola ma racchiude una miriade di emozioni e molte zone ben distinte sgomitano per ricevere attenzione. I pub in rovina di via Kazinczy portano alle enoteche chic della Corte Gozsdu, adiacente allo splendore maestoso del viale Andrássy. Budapest offre sempre più di quello che è immediatamente evidente; l'imponente facciata d'un palazzo di viale Andrássy potrebbe esibire accessori di lusso o nascondere un pub in rovina 2.0 dove i giovani si riversano la notte del venerdì per sorseggiare un cocktail tra le pareti con i mattoni a vista.

Dall'inizio della primavera si può sentire il pulsare creativo della città scorrere lungo le strade in forma di folle di persone all'aperto alla ricerca di nuovi sapori, nuove esperienze, nuovi contatti. Questa è una città desiderosa di saziare l'appetito con locali che portano i sapori del mondo a Budapest, una rinascita del cibo di strada e una nuova ondata che reinterpreta la cucina della nonna con nuovi ingredienti freschi e combinazioni sorprendenti. Non solo nuovi locali aprono ogni giorno ad ogni angolo, ma nuovi tipi di locale, come latterie e terrazze dove bere vino, caffè teatro e birrerie di birre artigianali con giardino.

Per portare a casa un pezzo dell'essenza creativa di Budapest visitate un mercato del design, dove i più giovani talenti ungheresi offrono i propri prodotti unici e il mercato contadino che ha luogo praticamente ogni fine settimana. Il Terminal Design al centro della città è un perfetto punto di partenza.